Politica di sostenibilità

Altalessinia Outdays è un evento di tre giorni di sport all’aria aperta nel cuore della Lessinia; dove ci sono aree di sport gratuite, eventi e gare sportive (Marcia dell’Alta Lessinia, Tzimbar Race, trekking, MTB) e musica live.

L’Organizzazione ambisce a proporre un evento sportivo capace di trasmettere i valori della sana competitività e aggregazione nel rispetto dell’ambiente, del territorio e dei partecipanti.

L’Organizzazione è tuttavia consapevole che questa aspirazione non può prescindere da metodi di organizzazione attenti e responsabili, che tutelino l’ambiente nel rispetto delle generazioni future. La creazione del valore deve pertanto essere intesa nell’ottica della condivisione e della continuità, ampliando l’accessibilità all’evento a tutte le persone e, parallelamente, contribuendo a uno sviluppo sociale ed economico sostenibile, in particolare nelle aree montane.

L’Organizzazione riconosce che il perseguimento della missione di creare valore per tutti i propri stakeholder (staff, partner e fornitori, pubblica amministrazione e collettività) e l’affermazione del proprio ruolo di aggregatore attraverso proposte di valorizzazione territoriale e crescita della collettività, non può prescindere dalla sostenibilità delle proprie attività nel medio e lungo termine, ovvero dalla capacità di “soddisfare i bisogni del presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni” (WCED,1987).

È prestata particolare attenzione ai principi di gestione responsabile dell’Evento e delle sue risorse, integrità, trasparenza e inclusività nei confronti di tutti gli interlocutori coinvolti nell’organizzazione e nello svolgimento della manifestazione. L’Organizzazione si impegna alla gestione sostenibile dell’Evento, nel pieno rispetto dei requisiti legislativi applicabili e di quelli previsti dallo standard ISO 20121:2013.

Per garantire nel tempo la sostenibilità dell’Evento, l’Organizzazione ha definito indicatori ed obiettivi. Il loro monitoraggio è finalizzato al miglioramento continuo del Sistema di Gestione della Sostenibilità dell’Evento, con la collaborazione di tutte le parti coinvolte.
 

Valutazione degli aspetti e azioni intraprese


Aspetti Descrizione e commenti Azioni
Accessibilità Aspetti dell’accessibilità associati al contesto del luogo, delle strutture, dei servizi forniti, compresi marketing e comunicazione ecc. • Sono state definite delle aree destinate ai parcheggi, tenendo conto dell'afflusso atteso dei partecipanti e spettatori
• La strada per raggiungere Erbezzo è una statale con ottima manutenzione
• Il paese di Erbezzo, per quanto concerne le zone di svolgimento della gara, è senza barriere architettoniche e, sul percorso, sono state previste delle zone di facile accesso al pubblico, per poter assistere alla gara
• Ogni luogo della manifestazione è chiaramente segnalato
Protezione degli animali Attività a rischio significativo di impatto sugli animali e la natura • Tutti gli allevatori che insistono sul percorso sono stati avvertiti
• Il percorso della gara è stato tracciato seguendo sentieri CAI già fruibili dagli escursionisti, quindi in zone già votate al passaggio di persone
• L'Ente Parco e il Guardiaparco hanno approvato il percorso di gara, valutando l'impatto, potenziale, sulla fauna selvatica
Comunità locale Impatti sulle attività nelle comunità, compresi gli elementi in entrata, gli elementi in uscita e in funzione • Il comune che ospita l'evento ha approvato l'evento stesso con autorizzazione del Sindaco e, gli stakeholder della comunità locale, sono stati informati e resi partecipi dell'evento
Norme di lavoro Processi per gli stakeholder per comunicare lamentele e reclami che devono essere documentati e ai quali si deve rispondere • Ogni lavoratore, direttamente dipendente dall'organizzazione, è regolarmente contrattualizzato, tutti i fornitori sono in regola con gli adempimenti contributivi e ogni volontario deve sottoscrivere il modulo per la partecipazione.
Pratiche dei consumatori Attività a rischio significativo di non soddisfare le esigenze di consumatori/fruitori relativamente a sicurezza, informazioni, libertà di scelta, accessibilità e usabilità (concetto di progettazione universale), termini e condizioni sleali. • Tutte le strutture ottemperano le norme sulla sicurezza
• É stato nominato un referente per la sicurezza
• Sono stati predisposti i percorsi di esodo ed emergenza
• Sul percorso, sono stati individuati i varchi per l'ingresso di mezzi di soccorso motorizzati.
Scelta dei materiali Utilizzo efficiente di tutti i materiali nell’acquisto e nell’utilizzo, considerando l’intero ciclo di vita. • É stata fatta una progettazione dei materiali da utilizzare, in modo da avere meno rifiuti possibili
• Sono stati scelti materiali biocompatibili.
Energia La considerazione per l’efficienza energetica e l’energia sostenibile ridurrà l’utilizzo di combustibili fossili e i relativi impatti. • É stato minimizzato il consumo di energia, con la sola erogazione nella zona partenza/arrivo
• La strumentazione elettronica scelta è efficiente.
Settore alimentare I Servizi di ristorazione che offrono scelta ed equilibrio, in condizioni di igiene e sicurezza. • I punti di ristoro forniscono ai partecipanti acqua e sali minerali specifici per attività sportiva.
Droghe illegali e antidoping Attività a rischio significativo di uso di droghe illegali e doping. • Ogni partecipante, per regolamento, dichiara di non assumere sostanze dopanti e/o illegali.
Riduzione delle emissioni Emissioni correlate ai gas serra, sostanze dannose per l’ozono, sostanze tossiche (per esempio NO, SO e particolati), scarichi e fuoriuscite nell’acqua. • Sul sito dell'evento sono stati indicate le modalità "sostenibili" per raggiungere l'evento, viene promosso il carpooling e sono state segnalate le aree di possibile accesso per gli spettatori sul percorso
• I veicoli a motore sul tracciato, sono quelli strettamente necessari a garantire la sicurezza ed il tempestivo intervento in caso di incidenti, imprevisti o infortuni.
Biodiversità e conservazione della natura Valutazione e protezione della varietà della vita in tutte le sue forme, protezione e ripristino dei servizi dell'ecosistema e utilizzo del suolo e sostenibilità delle risorse naturali in connessione con l'ubicazione della sede, la ristorazione (per esempio specie a rischio di estinzione), e utilizzo di materiali, ecc. • Il tracciato del percorso, si snoda tra strade asfaltate e sentieri tracciati CAI, in modo da interferire solo in minima parte con l'habitat del Parco
• L'Ente Parco ha ritenuto idoneo il percorso di gara
Trasporto e logistica Impatti del trasporto di persone (accesso al trasporto per persone con disabilità) e beni. • É stato eseguito un sopralluogo del percorso per valutarne l'effettiva fruibilità e possibilità di allestimento.
• Il paese di Erbezzo, per quanto concerne le zone di svolgimento della gara, è senza barriere architettoniche
• Sul percorso, sono state previste delle zone di facile accesso al pubblico e ai soccorsi, per poter assistere alla gara e soccorrere i partecipanti
• Ogni luogo della manifestazione è chiaramente segnalato
Rifiuti Prevenzione, riduzione, collocamento e gestione dei rifiuti. • È stata fatta una progettazione dei materiali che diventeranno rifiuti, per minimizzare gli sprechi
• Gli allestimenti e le tabelle del percorso gara, verranno riutilizzati nelle successive edizioni.